Alcuni Piquetitos (Appassionatamente innamorato), 1935 Frida Kahlo

Alcuni Piquetitos (Appassionatamente innamorato) 1935 Frida Kahlo

Nel 1934 Frida non dipinse quadri. Nel 1935 dipinse solo una rappresentazione a busto di se stessi in cui i suoi capelli sono corti e sinuosi (perché Deigo ama i suoi capelli lunghi) e A Few Small Nips, in cui la sua tortura è così straordinaria che non è possibile esprimere, lei cercato di rifletterlo sul cataclisma di un’altra donna. Nel dipinto, una donna nuda e insanguinata giace su un letto sotto il suo assassino armato di coltello. Come quella di Frida all’Henry Ford Hospital, la sua miseria è aumentata dal modo in cui la parte superiore e inferiore del suo corpo girano in direzioni inverse.

La scena si basa su un articolo di un quotidiano che raccontava di un uomo distrutto che aveva ucciso la sua ragazza accoltellandola ancora e ancora. In tribunale l’assassino ha affermato: “Ma io le do solo un paio di piccoli pizzicotti!” Ispirato dallo straordinario incisore messicano di inizio secolo Jose Guadalupe Posada, le cui dispense che mostrano occasioni degne di nota delineano regolarmente uomini che tagliano donne, Frida ha consegnato una bordata dipinta. Con il suo umorismo nero messicano, ha scoperto la storia sia orribile che interessante. Un gagliardetto tenuto da piccioni adoratori – di tutte le cose! – porta il titolo del dipinto. Un uccello è scuro, l’altro bianco, il che implica forse i lati chiari e oscuri dell’adorazione. Come in My Birth, c’è un’incongruenza nella decisione di Frida di dolci colori pastello e un’intelligenza ironica in elementi così sottili come il cuscino bordato di nastro, la scarpa con tacco alto, lo stravagante cinturino rifinito e la calza caduta indossata da ciò che deve avere stata una signora “caduta”. Frida ha registrato un disegno preparatorio simile a un cartone animato per A Few Small Nips con le espressioni di quella che deve essere una melodia prominente: “La mia dolce metà non mi ama più alla luce del fatto che si è offerta a un ciarlatano alternativo, tuttavia oggi ho afferrato lei via, è giunta la sua ora». Nel disegno, un bambino sta singhiozzando vicino a quello che deve essere il letto di morte di sua madre.

L’uomo è il cliché macho. La signora è la persona sfruttata, la chingada. A un compagno, Frida confidò di aver dipinto l’assassino “perché in Messico l’esecuzione è molto attraente e caratteristica”. Ha aggiunto che aveva richiesto di dipingere A Few Small Nips alla luce del fatto che lei stessa era sul punto di essere “uccisa dalla vita”. In un secondo momento, quando avrebbe dovuto sentirsi di nuovo uccisa dalla vita, Frida ha proceduto con le macchie di sangue che fanno di questo suo dipinto più cruento sul contorno del quadro, intrappolando così lo spettatore nell’omicidio. A dire il vero, come in La mia nascita, Frida ha allestito questo dipinto in modo che lo spettatore si senta messo alle strette dalla sua cattiveria: i divisori ci premono contro il lettino sanguinante e, alla luce del fatto che una gamba del lettino è tagliata dal bordo inferiore del dipinto, non c’è possibilità di farci aggirare la calamità.

Torna su