I miei nonni, i miei genitori e io (Albero genealogico), 1935 Frida Kahlo

Frida Kahlo 9 Opere di Frida Kahlo 9 I miei nonni, i miei genitori e io (Albero genealogico), 1935 Frida Kahlo
I miei nonni, i miei genitori e io (Albero genealogico) 1935 Frida Kahlo

Frida Kahlo, I miei nonni, i miei genitori e io

Nel dipinto, I miei nonni, i miei genitori e io, Frida Kahlo è una bambina nuda che tiene in mano l’anello di nastro rosso che è la rappresentazione della sua linea di sangue. Il nastro sostiene il suo albero genealogico senza sforzo, come se fosse il filo di palloncini. Potresti chiederti perché il nastro ha un cappio e il cappio è stato messo nel punto esatto in cui i corpi dei suoi genitori sono sovrapposti. L’artista ha messo il suggerimento sul feto che può essere visto in una visione a raggi X sotto l’abito da sposa delle sue madri. Questa è Frida Kahlo stessa prima di nascere. Il cappio rosso potrebbe riferirsi alla vita sessuale di sua madre, dal momento che proprio sotto il feto ci sono un mucchio di spermatozoi nuotati attraverso il cappio del nastro verso un uovo che viene fecondato. Anche dall’uovo fecondato, un fiore di cactus rosso viene aperto a del polline trasportato dal vento.

Sistemati negli sbuffi di nuvole (un gadget deliziosamente kitsch ottenuto dalla foto del matrimonio dei suoi genitori o da opere d’arte religiose), i nonni di Frida sono riconosciuti come messicani o tedeschi per la loro particolare posizione sulla terra arida o sull’oceano. Anche le immagini dei genitori di Frida si basano sulle foto del loro matrimonio.

Frida ha detto che assomiglia sia a mamma che a papà: “Ho gli occhi di mio padre e il corpo di mia madre”. È stata molto fortunata da quel punto di vista: sua madre ha una bella figura con la vita da vespa e suo padre ha gli occhi grandi e sembra molto intelligente. Frida si è messa nella posizione proprio di fronte a suo padre. È stato con suo padre che è stata per lo più identificata come una bambina.

tasses frida kahlo