La mia nascita, 1932 Frida Kahlo

La mia nascita 1932 Frida Kahlo

Diego Rivera, l’amato marito di Frida, la incoraggiò a iniziare il piano per dipingere i principali eventi della sua vita in una successione di immagini. Questo dipinto è il primo della tua lista. Ha commentato che questo dipinto parla di “… come ho immaginato di essere nato”. E nel suo diario, Frida ha detto che questo dipinto rappresenta che stava dando alla luce se stessa. In questo dipinto, la testa di Frida, che è terribilmente grande, esce dal ventre di sua madre. C’è una pozza di sangue sotto il corpo della madre che potrebbe essere un assaggio della maturità di Frida con il recente aborto spontaneo. Un telo copre il volto della superiora, che potrebbe essere del recente evento della morte della madre di Frida. Sopra la cuccetta del parto è appesa un’immagine della “Vergine addolorata” che piange. La Vergine guarda piangendo con lamento e bellezza, tuttavia sembra che non possa originare nulla al riguardo.

Sebbene questo dipinto fosse dipinto secondo il gusto di una “offerta votiva di pala d’altare”, non c’era nulla di scritto sulla pergamena aperta in basso. Forse hai sentito di non poter valutare come ti senti per una donna in travaglio. Questa immagine potrebbe anche essere stata influenzata da una scultura del XVI secolo della dea azteca Tlazoltéotl che dà alla luce un anziano guerriero. Un fatto curioso è che questo dipinto è stato raccolto dalla cantante e artista pop Madonna. In una conversazione con Vanity Fair, Madonna ha detto di aver usato questo dipinto per proclamare chi è sua amica e chi no. “Se a qualcuno non piace questo dipinto”, ha detto Madonna, “allora so che non può essere mio amico”.

Torna su