Autoritratto con Stalin, 1954 Frida Kahlo

Autoritratto con Stalin 1954 Frida Kahlo

Nei suoi ultimi giorni, Frida Kahlo ha introdotto una dimensione politica nel suo lavoro per servire il Partito e favorire la Rivoluzione. Il carattere votivo di questo ritratto potrebbe essere paragonato a quello del dipinto Autoritratto con il Ritratto del dottor Farill, in cui il dottore interpreta il ruolo del “Salvatore”. Qui è Joseph Stalin ad assumere il ruolo di “Santo”. In questo ritratto Frida rivela la sua fede quasi religiosa nel comunismo. Come in altri dipinti di questo periodo, è scomparsa la precisa esecuzione dei dettagli, caratteristica di molte opere di Frida Kahlo; molto probabilmente a causa dell’azione del farmaco forte che Frida stava assumendo.

L’opera citata nel testo precedente Autoritratto con ritratto del dottor Farill, anno 1951, è un olio su masonite – 41,5 cm x 50 cm – proveniente dalla Galleria Arvite in Messico D.F.). Il chirurgo Juan Farill ha operato sette volte la colonna vertebrale di Frida Kahlo nel 1951, costringendola a rimanere ricoverata in ospedale per più di nove mesi a Città del Messico.

Torna su